Vivere di soli mezzi pubblici a Milano? Ad UPTOWN sì può

Vivere di soli mezzi pubblici a Milano? Ad UPTOWN sì può

Capitale del lavoro, della moda e, di recente, anche della qualità della vita. Milano vince l’indagine 2018 del Sole 24 ore sulla vivibilità delle province italiane.

La città svetta nelle macro-aree di ambiente e occupazione, ma anche in quanto prima smart city italiana: la digital transformation di Milano si fonda sulla sua infrastruttura digitale all’avanguardia – ovvero tutto ciò che serve per preparare il terreno alla vera e propria trasformazione come 5G, Wifi, banda larga – e sui servizi digitali offerti ai cittadini per una relazione sempre più diretta e moderna con la pubblica amministrazione. 

In questo trend green e digital, si inserisce a pieno titolo il piano di mobilità elettrica e a guida autonoma del progetto UPTOWN: grazie alla collaborazione tra Bosch ed EuroMilano, per la prima volta in Italia verrà introdotto un roboshuttle Easysmile interamente elettrico e senza conducente.

Si tratta di una vera e propria rivoluzione in termini di eco sostenibilità e avanguardia tecnologica: il robot shuttle sarà operativo sull’anello stradale di via Pasolini, costituendo un servizio di mobilità integrativo a quello già fornito da ATM con il bus 35.

Come arrivare a UPTOWN

Milano ha raggiunto un ottimo traguardo a livello mondiale in termini di mobilità: il City Mobility Index, promosso dalla società di ricerca e consulenza Kantar, misurante le città più accessibili colloca Milano al sesto posto nella classifica a livello globale.

Negli ultimi anni, Milano ha infatti investito molto nel settore trasporti, adottando un Piano Urbano di Mobilità Sostenibile (Pums) che ha come obiettivo il cambiamento radicale della mobilità cittadina nei prossimi dieci anni in un’ottica green e di sharing.

Il servizio dei mezzi pubblici a Milano (ATM) comprende metropolitana, autobus e tram. Nonostante la grande estensione della città, muoversi a Milano con mezzi pubblici non è complicato come sembra.

Il capoluogo meneghino è l’unica città italiana ad offrire un trasporto metropolitano così capillare: è composta da quattro linee – rossa, verde, gialla, lilla – che coprono anche le zone più distanti dal centro. Non solo: anche il servizio autobus è ricco di linee e fermate, garantendo il trasporto anche durante le ore notturne e nelle zone periferiche. 

È ormai evidente che lo sviluppo di Milano stia andando sempre più verso l’esterno, superando la tradizionale opposizione centro-periferia: l’emblema è UPTOWN, primo smart district italiano, che sorge alle porte della città, perfettamente integrato e collegato con il centro città.

L’obiettivo è quello di creare un nuovo polo urbano sostenibile e, insieme alle aree di MIND e Area Expo, di diventare un nuovo motore di crescita green per Milano.

Tra i mezzi che arrivano nel nuovo smart district UPTOWN, merita un’attenzione particolare il trasporto bus 35, una nuova linea dedicata che collega il quartiere in pochissimi minuti al più veloce collegamento per il centro, quello con la metropolitana M1, trasversale ai più importanti snodi di trasporto di Milano.

In questo modo, gli abitanti della zona possono raggiungere piazza Duomo in soli 20 minuti di metropolitana. 

La linea bus 35 Milano completa e arricchisce i collegamenti tra i residenti e la metropolitana, il passante ferroviario e i quartieri adiacenti. Il nuovo smart district, infatti, coinvolge ben quattro nuove fermate della linea bus 35 Milano, tutte lungo via Pasolini, vicine alle abitazioni e facilmente raggiungibili dai percorsi ciclopedonali che attraversano tutto il quartiere. 

Passante ferroviario: in arrivo la stazione MIND e Stephenson

La rete di infrastrutture all’interno di UPTOWN diventa ancora più completa e capillare anche grazie all’integrazione nella nuova stazione ferroviaria Stephenson, interessata dalle linee del passante S5, S6 e S11 e una seconda stazione in diretto rapporto con MIND, da posizionare a pochi passi dalle residenze UPTOWN. 

Passante ferroviario: in arrivo la stazione MIND e Stephenson

Le due nuove stazioni ferroviarie sono comprese tra i due scali già esistenti di Milano Certosa e Rho Fiera: le due stazioni aggiuntive rientrano in due piani differenti, quella di MIND nell’accordo di programma Expo, mentre quella di via Stephenson nel grande progetto degli Scali ferroviari. 

La fermata MIND sarà costruita in corrispondenza della passerella pedonale utilizzata, per Expo 2015, come ingresso sud dell’esposizione universale.

Questo percorso verrà utilizzato anche per l’accesso alla stazione stessa. Il progetto è nato come risposta all’aumento e alla futura diversificazione della domanda di trasporto pubblico per l’arrivo dei ricercatori del polo tecnologico-scientifico e degli studenti dell’Università di Milano. 

MIND: Milano Innovation District

Il quartiere di UPTOWN Milano è un progetto di sviluppo con obiettivo primario quello di raggiungere alte prestazioni in termini di sostenibilità ambientale del territorio e delle infrastrutture.

Un progetto di riqualificazione che ha creato – e sta continuando a far crescere – un quartiere innovativo in perfetta sinergia al vicino progetto MIND Milano.

MIND (Milano Innovation District) si colloca sulla scia del trend di Milano come città che si sta rilanciando come smart, tecnologica e socialmente inclusiva. È un progetto nato per la rigenerazione dell’area Expo 2015 e che oggi si è concretizzato in oltre un milione di metri quadrati di innovazione e scienza. 

MIND: Milano Innovation District

MIND prevede l’insediamento del nuovo polo ospedaliero Galeazzi, del Campus dell’Università Statale di Milano e del centro di ricerca Human Technopole. Oltre alle realtà istituzionali già confermate, sono oltre 100 le aziende che hanno dichiarato interesse in una sede in MIND.

Insomma, tra il 2020 e il 2030 ci aspettiamo un importante movimento di persone all’interno di MIND, che certamente non può che richiedere una grande attenzione dal punto di vista dei trasporti, pubblici e non.

Per completare MIND è stato approvato anche il progetto di un grande parco tematico scientifico-tecnologico di 650.000 metri quadrati, pensato per diventare un luogo di incontro tra i futuri abitanti e i visitatori del nuovo distretto dell’innovazione. In armonia con la grande rivoluzione green di UPTOWN, il parco MIND Milano si baserà su un sistema di “piazze verdi” collegate tra loro che aggiungeranno, agli alberi già presenti di Expo, ben 3500 nuove piante. 

Alle porte di Milano si sta realizzando un progetto unico nel suo genere, caratterizzato da Green mobility, innovazione tecnologica e servizi smart. UPTOWN, in perfetta sinergia con la mobilità di ATM mezzi pubblici di Milano, ha fatto della mobilità green un caposaldo, grazie ai servizi di car e bike sharing, l’insediamento di colonnine per la ricarica di auto elettriche e la sperimentazione di un autobus elettrico senza conducente.

Related Posts

Confrontare